Approfondimenti

Commento al Vangelo, 14 aprile 2024 – Lc 24,35-48

I discepoli faticano a credere alla resurrezione di Gesù a tal punto che quando appare rimangono sconvolti e pieni di paura, pensando di vedere un fantasma. Lo stesso Gesù si meraviglia della loro incredulità e domanda loro perché ancora hanno dubbi. Com’è possibile che i discepoli non credano anche di fronte all’evidenza? Questo interrogativo ci…

CONTINUA
Approfondimenti

Commento al Vangelo, 7 aprile 2024 – Gv 20,19-31

Il brano del Vangelo narra dell’apparizione di Gesù risorto ai Suoi discepoli mentre essi erano riuniti tutti assieme. È un’apparizione che avviene lo stesso giorno della resurrezione. La prima idea che viene sottolineata è che nonostante fosse avvenuta la resurrezione, i discepoli, che già erano a conoscenza di tale evento, fossero ancora chiusi nel luogo…

CONTINUA
Approfondimenti

Commento al Vangelo, 24 marzo 2024 – Mc 11,1-10

Oggi la liturgia ricorda l’entrata di Gesù a Gerusalemme e l’accoglienza festosa del popolo che lo saluta come il Messia davidico. Gesù entra come re seduto su un puledro, come annunciato dal profeta Zaccaria (cfr. Zc 9,9-10). Fermandoci a questa connotazione, sembra che finalmente gli eventi si volgano a favore di Gesù e che la…

CONTINUA
Approfondimenti

Commento al Vangelo, 17 marzo 2024 – Gv 12,20-33

Di fronte ad alcuni Greci che chiedono di vedere Gesù, Lui risponde ad Andrea e a Filippo con l’immagine del chicco di grano che, una volta caduto in terra, se non muore, rimane solo, diversamente morendo produce molto frutto. È chiaro che Gesù si riferiva alla Sua imminente morte in croce, ma nello stesso tempo…

CONTINUA
Approfondimenti

Commento al Vangelo, 10 marzo 2024 – Gv 3,14-21

Se nella prima lettura sembra non esserci spazio per la misericordia, nel Vangelo vi è un messaggio opposto e cioè la priorità della misericordia di Dio nei nostri confronti. È il compimento della rivelazione che trova la sua pienezza nella persona di Gesù come segno visibile della bontà di Dio e della Sua volontà di…

CONTINUA
Approfondimenti

Commento al Vangelo, 3 marzo 2024 – Gv 2,13-25

La salvezza è essenzialmente un dono e non un premio. Si riceve perché Dio dona. Il nostro atteggiamento è ricevere. Nulla di più. Così si gioisce non perché si è bravi e meritevoli per le perfezioni raggiunte, ma perché Dio è buono, sempre. Questa è la conversione che ci è chiesta dal Vangelo e non…

CONTINUA
Approfondimenti

Commento al Vangelo, 25 febbraio 2024 – Mc 9,2-10

«Questi è il Figlio mio, l’amato: ascoltatelo!»: è l’affermazione portante dell’evento della Trasfigurazione. È l’invito ad ascoltare Gesù proprio perché Figlio amato dal Padre, un Gesù le cui vesti bianchissime ricordano l’innocenza di Adamo il quale era trasparente davanti a Dio. È l’affermazione di una comunione piena con il Padre, una comunione a cui assistono…

CONTINUA
Approfondimenti

Commento al Vangelo, 18 febbraio 2024 – Mc 1,12-15

All’inizio del tempo di Quaresima, la liturgia ci presenta un brano tratto dal vangelo di Marco dove si racconta di Gesù che, dopo aver ricevuto il battesimo nel Giordano, viene spinto dallo Spirito Santo nel deserto dove rimarrà tentato dal diavolo per quaranta giorni. È un racconto molto scarno, ma non per niente banale. Ciò…

CONTINUA
Approfondimenti

Commento al Vangelo, 11 febbraio 2024 – Mc 1,40-45

Il vangelo narra dell’incontro di Gesù con un lebbroso, prototipo di come Dio viene incontro a ciascuno di noi. Secondo la tradizione giudaica del tempo, se qualcuno aveva qualcosa di strano sulla pelle doveva andare dal sacerdote che lo controllava. Nel caso fosse riscontrata della lebbra, questi veniva escluso da ogni tipo di vita sociale…

CONTINUA